be my valentine!

 S. valentino?..parliamone
(e quando si perde tempo a parlarne sicuramente non si è a festeggiare chissà dove con l'uomo della nostra vita).
 
Dunque, il mio primo s. valentino da sola.
 

 Da donna che cerca quotidianamente di sviluppare una propria forza interiore, ho già tentato l'auto convincimento del tipo "un giorno come un altro" o anche "la festa delle coppie che non hanno abbastanza fantasia da festeggiare il loro amore anche durante il resto dell'anno".
 

Ma com'è noto, quando una cosa non ce l'hai la desideri molto di più, soprattutto se in uno sprazzo di superiorità ti avventuri in giro per negozi a fare shopping virtuale a scopo autobenefico e ti ritrovi accerchiata da uomini con in mano mazzi di rose rosse ovviamente non per te e coppie che si guardano con gli occhi a cuoricino.
 
Così mentre sto a casa perché le altre mie amiche single trovano ancor più deprimente una cena di sole donne seppur passata a parlare male di uomini, inevitabilmente mi sono messa  a pensare..
a pensare a come sarebbe questa giornata se ipoteticamente avessi anch'io un uomo
(UOMO = persona con forte personalità coglioni e controcoglioni, sincero sensibile ma anche gladiatore)
un UOMO che MI AMA, perché un uomo che mi ama e me lo dice farebbe qualsiasi cosa pur di farmi felice e vedermi sorridere e figurati se mi farebbe passare una giornata di m…. come questa, fortuna che posso contare su me stessa e su me stessa sempre e tantissimo anche sulle mie amiche e non mi lascio trascinare nel vortice della povera sfigata e inizio a non credere più a tutte le stronzate che mi vengono dette (meglio tardi che mai).
 
Dunque, tutto quello che potrebbe fare per me l'uomo che dice di amarmi, ogni giorno e anche il giorno di s.valentino:
 
         dirmi che mi ama
         farmi una sorpresa
         portarmi dei fiori
         portarmi un regalo
         portarmi a cena fuori
         scrivermi una lettera
         scrivermi un biglietto
         ballare con me una canzone dolce
         fare una pazzia per me di qualunque genere
         venire fino a casa mia solo per darmi un bacio
         telefonarmi e richiamarmi appena attacchiamo perché ha voglia di sentirmi
         farmi sentire AMATA nel vero senso del termine
 
Ma nell'ipotesi che l'uomo in questione non abbia la possibilità o la voglia di spendere dei soldi il giorno di s. valentino, tutto quello che comunque potrebbe fare per me l'uomo che dice di amarmi senza spendere un centesimo:
 
         dirmi che mi ama
         farmi una sorpresa
         cogliere per me un fiore da un'aiuola pubblica
         scrivermi una lettera
         scrivermi un biglietto
         ballare con me una canzone dolce
         fare una pazzia per me di qualunque genere
         venire fino a casa mia solo per darmi un bacio
         telefonarmi e richiamarmi appena atttacchiamo perché ha voglia di sentirmi
         farmi sentire AMATA nel vero senso del termine
 
Ora, nell'ipotesi che si sia deciso di festeggiare un altro giorno per ovvi motivi e perché appunto quando ci si ama veramente non c'è bisogno del pretesto di questa festa consumistica, tutto quello che comunque NON dovrebbe MAI fare l'uomo che dice di amarmi il giorno di s. valentino:
 
         NIENTE
         chiedere a me cosa fare
         dirmi delle stronzate e farmi sentire una perfetta idiota tento per cambiare da un po' di tempo di tempo a questa parte
         passarlo con un'altra persona.
 
Perché vedi, "amore", se ti interessasse capirmi un minimo sapresti che sono un po' una piccola Alice nel paese delle meraviglie e che credo talmente tanto nella favola che sono qui a pensare che in fondo stai sicuramente trovando il modo di venire qui a farmela questa cazzo di sorpresa perché non è possibile che proprio oggi me la fai così meschina!
 
Ma vaffanculo. Inizio a pensare che davvero il mio amore e le mie attenzioni dovrei riversarle su di me e sulle mie amiche che quando mi dicono di volermi bene me lo dimostrano pure.
Fatti, non parole!
 
Come dice la mia bibbia personale, ovvero l'indispensabile e sempre presente "donne che amano troppo", non voglio essere una donna che ama qualcun un altro tanto da soffrirne ma una donna che ama abbastanza se stessa da non voler più soffrire!
 
Certe volte le cose si dicono per vedere come reagisce l'altro.. e ora l'ho visto.. e mi hai veramente deluso.
Au rervoire.
 
be my valentine!ultima modifica: 2006-02-14T22:00:51+01:00da dolcevera80
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “be my valentine!

Lascia un commento